Banner Astrodose over 55
Astrodose

Astrodose

Il microdosaggio di psilocibina migliora le capacità psicomotorie negli over 55

Il microdosaggio di psilocibina sta diventando sempre più popolare. Vengono pubblicati sempre più studi che correlano questa pratica al miglioramento della salute mentale, della creatività e dell'umore generale. Questa reputazione stellare ha incoraggiato molti ad aggiungerla alla propria routine di benessere. Si aggiunge ai capisaldi come gli integratori vitaminici, l'esercizio fisico e la meditazione/la mindfulness. 

Foto di Brooke Lark su Unsplash

Chi è la generazione del microdosaggio?

Tuttavia, non si è parlato altrettanto degli effetti e dei benefici del microdosaggio sui diversi gruppi demografici. In effetti, quando si immagina qualcuno che ha accolto a braccia aperte il microdosaggio nella propria vita, probabilmente si tratta di un millennial o di una persona di quella fascia d'età. Qualcuno che è cresciuto con l'alfabetizzazione a Internet. Forse accanto a una dottrina del benessere che non esisteva allo stesso modo per le generazioni precedenti. (Sapevate che portare con sé una bottiglia d'acqua non era una "cosa" fino agli anni '70? 90s?!) Sempre alla ricerca di un modo per ottimizzare, con la potenza di Google a portata di mano per districarsi nel vortice di false informazioni che ci circonda. 

Ma che dire delle generazioni precedenti? Molti di loro hanno sicuramente sperimentato gli psichedelici a un certo punto. Ma forse hanno finito per essere scoraggiati dalle leggi draconiane o dalla propaganda negativa che avvolgeva le vere possibilità degli psichedelici. Forse queste stesse cose li hanno scoraggiati mai sperimentare affatto. 

Inoltre, è possibile che il microdosaggio di psilocibina abbia benefici diversi a seconda delle fasce d'età? Ebbene, un recente studio indica che... "SI". 

Un nuovo studio dell'Università di BC dà risultati entusiasmanti

L'Università della British Columbia ha pubblicato un studio quest'anno che ha confermato molti degli effetti positivi associati al microdosaggio di psilocibina. Tuttavia, sono state trovate anche alcune nuove informazioni interessanti. Pubblicato in Rapporti scientifici sulla natura Lo studio comprendeva 953 persone che assumevano regolarmente microdosi di psilocibina e 180 che non ne assumevano.

A tutti i partecipanti è stato chiesto di completare diverse valutazioni nel corso dei 30 giorni di studio. Queste valutazioni erano volte a valutare la sintomatologia della salute mentale, l'umore e a misurare la cognizione. Una di queste era un test di battitura delle dita dello smartphone, volto a misurare l'abilità psicomotoria. Questa stessa valutazione può essere utilizzata come marcatore del Parkinson e di altre malattie neurodegenerative. 

I soggetti a cui è stata somministrata una microdose di psilocibina hanno mostrato maggiori miglioramenti nella salute mentale, nell'umore e nella capacità psicomotoria rispetto a quelli a cui non è stata somministrata. 

Il più grande studio longitudinale del suo genere

Il dottor Walsh, che ha lavorato allo studio, ne ha spiegato il significato;

"Questo è il più grande studio longitudinale di questo tipo finora condotto sul microdosaggio di psilocibina e uno dei pochi studi a coinvolgere un gruppo di controllo. I nostri risultati sul miglioramento dell'umore e sulla riduzione dei sintomi di depressione, ansia e stress si aggiungono alla crescente conversazione sul potenziale terapeutico del microdosaggio".

In generale, i partecipanti che hanno ricevuto una microdose hanno dichiarato miglioramenti molto più evidenti durante lo studio di un mese, quando sono stati interrogati sull'umore, lo stress, l'ansia e la depressione. Tuttavia, i risultati dei test psicomotori di battitura delle dita hanno mostrato i miglioramenti più significativi nei partecipanti di età superiore ai 55 anni. 

La "pila Stamets" può migliorare ulteriormente i risultati

Questo risultato è stato ancora più significativo quando la microdose di psilocibina è stata abbinata a integratori a base di funghi Lion's Mane e niacina. È stato evidenziato un miglioramento di ben 40%. Questa combinazione può essere riconosciuta come laPila Stamets', un piano di auto-ottimizzazione reso famoso dal micologo Paul Stamets.  

Di conseguenza, Stamets ha condiviso le sue riflessioni sui risultati;

"I risultati del tap test sono interessanti... i risultati del tap test con il microdosaggio di psilocibina, niacina e Lion's Mane rispetto al basale e rispetto alla psilocibina assunta con qualsiasi altra combinazione, si distinguono come un forte segnale di significato per le prestazioni psicomotorie. Siamo entusiasti di poterlo testare clinicamente".

Poiché attualmente esistono pochi trattamenti efficaci per mediare i sintomi delle malattie neurodegenerative, questa scintilla di potenziale è molto eccitante. 

Foto di Scott Graham su Unsplash

Lo studio ha continuato a dimostrare i legami positivi tra il microdosaggio di psilocibina e la salute mentale, oltre a scoprire nuove possibilità. Ecco perché prestare attenzione e includere vari gruppi demografici è fondamentale per realizzare il pieno potenziale delle pratiche di microdosaggio. Joseph M. Rootman, che ha lavorato allo studio, ha dichiarato;

"Considerando gli enormi costi sanitari e l'ubiquità della depressione e dell'ansia, nonché la considerevole percentuale di pazienti che non rispondono ai trattamenti esistenti, il potenziale di un altro approccio per affrontare questi disturbi merita una considerazione sostanziale".

Condividere è prendersi cura

Ecco, appunto! I segni indicano Sì! Continuate con la vostra routine di microdosaggio! E perché non presentarlo anche ai vostri parenti più anziani? Condividere è prendersi cura, dopotutto...

Foto di Count Chris su Unsplash

Condividi questo post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email
it_ITItalian